Sfruttare la vendita online, il marketing automation e i social per continuare a fare business.

Molte attività, tra cui in ristoranti, bar, palestre, centri estetici e negozi sono ora chiuse a causa del lockdown imposto per contenere la pandemia di Covid-19 in corso. Mossa più che apprezzata dal punto di vista della nostra salute, meno per quello che riguarda il nostro portafoglio. Commercianti e imprenditori sono chiamati ora a reinventarsi per mantenere vivi i propri business, per non sprecare quanto costruito fino ad ora. Ma come fare? Ecco i nostri 3 consigli per mantenere vivo il tuo business durante il lockdown.

 

1. Vendi online tramite siti e ecommerce

Il primo consiglio é vendere online. Reso impossibile l’accesso alle proprio locale di vendita, la mossa migliore per continuare a vendere i propri prodotti o servizi é sicuramente spostarsi sul web. Per fare questo ecommerce, siti web, negozi Amazon e eBay corrono in nostro aiuto.

È un fattore aggiunto che ogni azienda dovrebbe poter offrire ai propri clienti, ora più che mai si è capito il perchè.  Tuttavia pochi, però, ne sono provvisti o ne hanno colto la vera importanza incappando, purtroppo, in una condizione di stallo nella quale le vendite rimangono legate al negozio fisico. Meglio correre ai ripari subito!

A supporto di questa tesi parlano i numeri: circa il 41% degli utenti Internet a livello mondiale acquista prodotti online, anche i tuoi! Inoltre pagare non é mai stato cosí sicuro con canali come Stripe, Paypal e simili che offrono protezione anti-truffa a venditori e acquirenti.

Come iniziare? Bisogna capire prima di tutto quanto si vuole investire nel progetto. Si possono costruire eCommerce semplici e efficienti sfruttando WordPress e Woocommerce, o progetto piú complessi e “professionali” con utilizzando cms come Prestashop o Magento. Ricordatevi che potete sfruttare un bel sito web, o un ecommerce, per vendere prodotti fisici, virtuali, servizi, videocorsi, consulenze ma anche per organizzare il delivery di prodotti alimentari, tra gli altri. A voi la scelta!

 

2. Sfrutta gli strumenti di marketing

Bene, ora hai un ecommerce / sito funzionante, qual’é il prossimo passo? Una buona analisi associata a email marketing (la nostra Sendem ne é un esempio), sms marketing, SEM, SEO e social networks sono solo alcuni degli strumenti puoi utilizzare per portare il tuo negozio online al livello superiore! Chi é il tuo cliente tipo? Dove si trova? Come cerca i prodotti che vendi online? Analizza questi fattori e investi in pubblicitá digitale! Puoi creare un bel template email, indirizzando i click su una landing page con una promozione specifica e non solo, quello del marketing online é un mondo vastissimo ma spietato, i dettagli fanno la differenza!

Di enorme aiuto sono i social networks come Facebook, Instagram, Twitter, il neonato Tik Tok e non solo (ricordati che puoi investire in pubblicità anche su Youtube!). Capisci dove passa la maggior parte del suo tempo il tuo cliente ideale (Facebook avrá ad esempio un pubblico piú maturo, Instagram piú giovane, Tik Tok giovane-giovanissimo), collega il tuo negozio con lo spazio shopping del o dei social che hai scelto. Questi ti danno la possibilità di mantenere un rapporto diretto con i tuoi utenti, convolgendoli con post o stories accattivanti, creare sondaggi, promozioni e gruppi di discussione. Questi strumenti, che sembrano banali, diventano quindi uno strumento di marketing potentissimo, dandoti una visione completa di come il tuo cliente pensa e agisce, usali!

Il futuro del marketing sarà invece probabilmente legato agli assistenti vocali, già ora lo si inizia a notare: “Alexa? Dove posso acquistare quel libro che mi piace tanto?”… wow!

Ovviamente per un utente non esperto questi strumenti posso sembrare complicati o addirittura avere un effetto dannoso sulla propria immagine se utilizzati in maniera non corretta, affidati sempre ad un professionista.

 

3. Cosa fa la concorrenza?

Non c’é nulla di “scorretto” o “indecoroso” nello studiare la concorrenza, anzi! E’ il metodo migliore per capire come muoversi sul mercato, capire prezzi, trend del momento e dove agire con le promozioni. Studia i tuoi “nemici”, elabora la tua strategia, ma evita però prezzi eccessivamente fuori dallo standard di mercato. Ricordati che un prezzo troppo basso insospettisce il compratore, a te non succede?

 

In conclusione

Bene abbiamo finito, questi erano i nostri 3 consigli per mantenere vivo il tuo business durante il lockdown. Ora sei pronto ad affrontare il mercato online! Ovviamente sono nostri personali e non valgono solo per questo particolare momento storico, anche se ora acquistano un’importanza vitale per la tua attività. Osa, sii creativo e, soprattutto, onesto. Presenta bene il tuo prodotto con foto e descrizioni “catchy”, inoltre, non dimenticare: un utente si sente invogliato nell’acquistare quando capisce che quello che ha davanti non è una fregatura. Studia nuove strategie e ascolta gli esperti. Esistono corsi su corsi, anche gratuiti, per poter sviluppare e allenare al meglio le tue “doti” di vendita, un aiutino fa sempre comodo!